strokestrokestrokestroke
 
Cip Barcellini nasce a Borgomanero (NO).
Vive gli anni della sua infanzia e poi quelli dell’adolescenza a Romagnano Sesia ed a Bolzano Novarese. Continua gli studi a Biella e Stresa e lascia l’Italia, appena diplomato, per frequentare a Monaco di Baviera la Deutsche Maximilia Universitat e la Falkenberg Akademie.
In attesa di scritture in Teatro e nel Cinema Tedesco, che puntualmente in seguito arriveranno, inizia a dipingere per sopravvivere, ottenendo un insperato consenso.
Lascia la Germania, dopo aver fatto due giri d’Europa in autostop, nel 1958 per seguire come cantante l’orchestra “I Vitelloni”, nelle crociere in Canada, Nord America, Tropici, Sud America, dove, nei diversi paesi visitati, nasce in lui la passione per i viaggi che lo accompagnerà per tutta la sua esistenza e la ricerca del colore che invaderà e condizionerà, in quel periodo, i suoi quadri.
Tornato in Italia, all’inizio degli anni 60, riprende la professione d’attore, lavorando per cira 20 anni in radio, televisione, perché non citare anche i Caroselli e principalmente in teatro; dove ha collaborato con i migliori registi ed attori italiani.
Passando da varie compagnie private ai teatri Stabili di Trieste, Genova, Roma, Milano, dove, per ragioni personali, lascia il Piccolo Teatro dopo 10 anni di collaborazione con Giorgio Strehler e si dedica seriamente alla pittura ed alle attività di regista radiofonico e doppiatore.